DERMATOLOGIA: LA PELLE, INTEGRATORI E VITAMINE

A partire dai 30 anni i segni del tempo si fanno sentire sul nostro volto: il  ricambio cellulare e la produzione di sebo (il grasso che protegge e lubrifica la pelle)  diminuiscono naturalmente  creando, ad esempio, mancanza di idratazione, prime rughe e pelle rilassata.  Molto importante è la prevenzione attraverso trattamenti cosmetici mirati e modificazioni dello stile di vita.  Da un punto di vista alimentare si possono utilizzare alcuni accorgimenti.
Inizia a tavola la conquista di una bella pelle, sana e luminosa. Creme e sieri da soli non bastano a
garantire giovinezza se non sono accompagnati da una dieta equilibrata e completa di ogni nutriente. Infatti, è spesso l’alimentazione squilibrata, ipocalorica o troppo ricca di zuccheri e grassi cattivi, a interferire negativamente con la rigenerazione cellulare e il mantenimento del film idrolipidico, elementi essenziali di una bella pelle.
Oltre a variare il menu, è bene non farsi mancare cibi particolarmente benefici per la pelle, perché apportano nutrimento, ritardano invecchiamento e rafforzano la barriera protettiva.
La strada per una pelle perfetta passa dallo stomaco. Quando l’organismo perde il suo equilibrio, uno dei primi organi a subirne le conseguenze è la pelle.
L’intestino che funziona bene, infatti, è alla base del benessere generale e anche di quello della pelle. Fondamentali sono anche gli Omega 3 che, stando alle ultime ricerche, proteggono contro i danni del sole e il cancro cutaneo.
Ad esempio, mirtilli, lamponi, ribes e more hanno la funzione di proteggere i piccoli vasi sanguignie i capillari. Si rivelano, dunque, altamente benefici per le pelli fragili e sensibili poiché le rinforzano dall’interno.
L’azione salutare dei frutti rossi, ricchi di antiossidanti come tannini e antociani, è coadiuvata anche dalla presenza di vitamina C in buona quantità e di benefici acidi organici come l’acido malico e l’acido tartarico.
Una dieta povera di proteine può causare debolezza (e caduta) dei capelli nonché inaridimento della pelle, e conseguenze come rughe e segni di espressione precoce.
Le rughe e i segni dell’età si manifestano maggiormente quando la pelle perde elasticità, la produzione di collagene diminuisce e cresce invece la disidratazione. La prima cosa da fare è bere di più, diminuendo al contempo la quantità di sale ingerita ogni giorno (sostituendolo, per esempio, con le erbe aromatiche).
Il corso ci permette di individuare i nutrienti giusti per regalare alla pelle luminosità, compattezza e turgore.

38,00

Prodotti correlati

CARTACEO/DIGITALE
€ 48,00

DIGITALE
€ 32,00

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI
€ 32,00

IL CORONAVIRUS SARS-COV-2
€ 32,00

PREVENIRE E TRATTARE LA MALNUTRIZIONE DELL’ANZIANO
€ 32,00

ALIMENTAZIONE ED INTEGRAZIONE
€ 38,00

PILATES TERAPEUTICO
€ 38,00

L’ALZHEIMER TRA PERDITE E CONQUISTE
€ 32,00

DISFAGIA IN RSA
€ 32,00

IDRATARE IL PAZIENTE ANZIANO PER VIE NATURALI
€ 32,00

LA DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE
€ 32,00

RISCHIO BIOLOGICO E OPERATORI SANITARI
€ 38,00

DERMATOLOGIA: LA PELLE, INTEGRATORI E VITAMINE
€ 38,00

CORE STABILITY. VALUTAZIONE E RIEDUCAZIONE POSTURALE STATICO DINAMICA
€ 43,00

SPORT: IL GIUSTO INTRECCIO TRA ALIMENTAZIONE, SALUTE E INTEGRAZIONE
€ 43,00

IL COUNSELING AL FAMILIARE ED AL PERSONALE
€ 32,00

POSTURA E VALUTAZIONE POSTURALE
€ 38,00

AGGIORNAMENTO DIRIGENTI
€ 100,00

Confronta gli annunci

Confrontare