-

Scopo del lavoro Il Nucleo Alzheimer (NA) di Villaggio Amico a Gerenzano (Varese) è parte di una RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) in cui la cura delle persone anziane è affidata ad un’équipe multidisciplinare (OSS, operatori dels ervizio alberghiero, infermieri, medici, psicologa, terapisti della riabilitazione e occupazionali, musicoterapista, arterapista, ortoterapista, operatori della reception). Durante la prima fase della pandemia Covid- 19, tra le misure di emergenza adottate, si è resa necessaria un acompartimentazione del NA, con il mantenimento dell’assistenza quotidiana in tutti i suoi aspetti; in particolare è stata attuata una modifica dell’attività di fisioterapia riorganizzata in nucleo con la presenza costante dei fisioterapisti, maggiormente coinvolti nella quotidianità delle persone con demenza (pcd). Lo scopo del lavoro è stato valutare se le modifiche organizzative e ambientali adottate in emergenza hanno avuto qualche influenza sulle competenze motorie o sul comportamento della pcd, e se queste modalità potessero condizionare una nuova organizzazione tale da garantire maggior benessere ai residenti. Ovvero se l’attività del terapista della riabilitazione nel contesto abitativo fosse sovrapponibile a quello fino a quel momento eseguito in palestra. Inoltre volevamo rendere oggettivabili le osservazioni emerse dal personale fin dalle prime settimane della pandemia in cui le persone con demenza, nella quotidianità, sono apparse più serene, maggiormente complianti, con cambiamenti nelle autonomie, considerate importanti modifiche agli occhi di chi dava loro assistenza.

Confronta gli annunci

Confrontare
R. Rigo
  • R. Rigo