-

Anziani e affetti da Alzheimer diventano protagonisti dei grandi quadri della storia dell’arte con il progetto-mostra “Ogni vita è un capolavoro”, realizzato dall’ISRAA “Giuseppe Menegazzi” di Treviso per valorizzare la vecchiaia e la fragilità. Vediamo di che cosa si tratta

Si chiama “Ogni vita è un capolavoro” il progetto- mostra itinerante, fuori dagli schemi, emozionante e divertente dell’ISRAA Giuseppe Menegazzi di Treviso, nato con un fine ambizioso: stimolare un nuovo modo di intendere la vecchiaia e la fragilità e arricchire di valori positivi la condizione di disabilità e demenza. Quarantuno anziani, ospiti della struttura, coinvolti e resi protagonisti in trentatré fotografie rappresentanti altrettante celebri tele della storia dell’arte e l’ambizioso fine centrato in pieno. Sì, perché con la mostra ci viene restituita un’immagine inconsueta della vecchiaia e della malattia: non colori sbiaditi e sguardi tristi, bensì vivacità e occhi espressivi; così dietro i grandi capolavori riprodotti è pressoché impossibile distinguere chi è affetto da demenza, chi si trova in carrozzina, chi non ricorda di aver partecipato. Fra le figure professionali dell’ISRAA che hanno preso parte alla realizzazione di questi “nuovi” capolavori (logopedista, fisioterapista,….

Confronta gli annunci

Confrontare
Michele Rizzo
  • Michele Rizzo