-

Presidente Parone, innanzitutto, congratulazioni per questo importante incarico. Eredita il notevole lavoro dei suoi predecessori e ha la grande responsabilità di traghettare l’associazione nel passaggio tra la rappresentatività e il suo nuovo assetto. Quali saranno i cambiamenti per i soci? La ringrazio per la domanda, in effetti il compito che mi aspetta non è facile, ma lo affronto con molto entusiasmo e con la certezza che io e il Consiglio Direttivo ci impegneremo al massimo perché l’Associazione possa essere ancora utile e un punto di riferimento per i soci. Per i soci, a livello formale, non cambierà molto: non avere più compiti di rappresentanza professionale, si traduce in un maggior tempo che possiamo dedicare a curare i servizi agli associati e la promozione della nostra professione. Colgo l’occasione per ringraziare il Consiglio Direttivo uscente che con il suo lavoro ha creato prospettive per il futuro che intendiamo cogliere, come per esempio la domanda di iscrizione all’elenco delle Associazioni Tecnico Scientifiche presso il Ministero della Salute. Importante per il nostro lavoro sarà anche la rete di collaborazione con associazioni di livello come SIMFER, SIRN, Cittadinanza Attiva che con il tempo si è andata creando. La situazione pandemica ha evidenziato la necessità di una maggior presenza di sanitari nel territorio. Il terapista occupazionale potrebbe avere un suo spazio nei team di famiglia e comunità? La condizione pandemica ha messo in risalto l’essenzialità delle professioni sanitarie, dando molta importanza alla diffusione della figura del terapista occupazionale. Il nostro profilo, nel decreto che lo istituisce, parla di ambiente, di reinserimento sociale e di partecipazione. Il domicilio è il contesto privilegiato per far risaltare al meglio le capacità e la necessità dell’intervento del….

Confronta gli annunci

Confrontare
Christian Parone
  • Christian Parone