La telemedicina al servizio dell’assistenza

Avatar
Maria Romano
Direttore del settore ricerca di Telbios

Telemedicina e assistenza. Come la tecnologia ha cambiato il modo di gestire le cronicità? Nella patologia acuta l’obiettivo da raggiungere è la guarigione, l’approccio è ultraspecialistico e il luogo di cura primario è l’ospedale. Nella cronicità, spesso multicronicità, l’obiettivo è la stabilizzazione della malattia per evitare l’evoluzione verso il danno d’organo, l’approccio è integrato e il luogo di cura primario dovrebbe essere il domicilio. Purtroppo il nostro sistema sanitario, nato per curare le acuzie, è ancora molto ospedalocentrico, troppo costoso, ma soprattutto poco adatto alla gestione della cronicità e, in assenza di cambiamento, rischia di non riuscire a soddisfare i bisogni di una popolazione sempre più anziana, fragile e bisognosa di cure.

Le moderne tecnologie incidono sempre più sia sul lavoro dei professionisti sia sulla qualità dell’assistenza ai pazienti. In questa intervista alla dottoressa Romano abbiamo indagato gli aspetti legati a un efficace sistema di telemedicina applicato nella gestione della cronicità

La telemedicina rappresenta l’unica soluzione per rendere il sistema sostenibile, spostando le informazioni anziché facendo muovere i pazienti e fornendo a distanza cure di qualità. Non bisogna però compiere l’errore di identificare la telemedicina con la tecnologia. I dispositivi medici, l’informatica e le telecomunicazioni sono essenziali e abilitanti per raccogliere le informazioni cliniche e condividerle, ma la vera differenza per il paziente e per il sistema si ottiene quando, grazie a queste informazioni, viene fornito un servizio. Come funziona una rete di telemonitoraggio?


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

Quando la tecnologia è intelligente

La start-up italiana TeiaCare ha annunciato di aver raccolto 1.1 milioni di euro di fondi con l’aiuto del network EIT Health per...

Il terapista occupazionale nel progetto riabilitativo

Per definizione la terapia occupazionale, definita anche ergoterapia, e in inglese occupational therapy, è una disciplina riabilitativa che utilizza la valutazione e...

Alzheimer e Parkinson, le potenzialità dell’A.I.

La malattia di Alzheimer rappresenta la più frequente patologia neurodegenerativa ed è responsabile del 60% delle demenze. La prevalenza della malattia aumenta...

Controllare e gestire ferie e permessi

La gestione del personale ricopre per l’azienda un ruolo importante, specialmente se questa opera nel settore socio- sanitario. Il costo del lavoro...

MY NEWSROOM

Controllare e gestire ferie e permessi

La gestione del personale ricopre per l’azienda un ruolo importante, specialmente se questa opera nel settore socio- sanitario. Il costo del lavoro...

Un’innovazione concentrata sul futuro dello scenario socio sanitario

Lo sguardo di CBA Group In Italia assistiamo a un grande fermento nel settore socio sanitario: la popolazione invecchia sempre più, contemporaneamente...

Protezione dati e privacy in RSA

In seguito alle nuove disposizioni europee in ambito di privacy, la Regione Lombardia abbandona i sistemi SOSIA WEB e CDI WEB, nati...

Non preoccuparti della comunicazione web!

Raggiungi i tuoi clienti ovunque con il tuo sito web!