L’Ai e l’Alzheimer

Avatar
Diego Mortillaro
CEO di Igea Pharma NV

È di questi giorni la notizia di una sperimentazione avviata dall’Istituto San Giovanni Di Dio Fatebenefratelli di Genzano (Roma) e Igea PharmaNV, healthtech company, e che riguarda uno studio neuropsicologico sull’efficacia dell’integratore alimentare Alz1 Tab (Euvitase) nel trattamento dei disturbi cognitivi e comportamentali come sintomi della malattia di Alzheimer. Lo studio coinvolge 40 soggetti con forme lievi di demenza di Alzheimer e sarà condotta per un periodo di 12 mesi, ma mentre attendiamo gli esiti è nostro piacere parlarvi di un passo avanti nella lotta alla prevenzione di questa terribile malattia. Per farlo abbiamo chiesto al dott.Mortillaro (CEO di Igea Pharma NV) di presentarci uno studio estremamente interessante. L’Alzheimer è una patologia invalidante che interessa circa il 50% dei malati affetti da demenza.

La notizia di cui parliamo oggi ha in breve fatto il giro del mondo, riportata dalle principali testate e riguarda un’innovativa soluzione capace di rilevare e ridurre i livelli elevati di rame libero, un fattore di rischio associato alla malattia di Alzheimer. Entriamo nel merito grazie a questa intervista che ci presenta i dati della ricerca

Quali le principali caratteristiche di questa malattia? La malattia è dovuta a una diffusa distruzione di neuroni, principalmente attribuita alla beta-amiloide, una proteina che, depositandosi tra i neuroni, agisce come una sorta di collante, inglobando placche e grovigli “neurofibrillari”, che si formano invece all’interno dei neuroni, a causa del mal funzionamento della proteina Tau. La malattia è accompagnata da una forte diminuzione del neurotrasmettitore acetilcolina nel cervello, chemedia la comunicazione tra neuroni, ed è fondamentale per la memoria e ogni altra facoltà intellettiva insieme ad uno stato di infiammazione e stress ossidativo.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

Quando la tecnologia è intelligente

La start-up italiana TeiaCare ha annunciato di aver raccolto 1.1 milioni di euro di fondi con l’aiuto del network EIT Health per...

Il terapista occupazionale nel progetto riabilitativo

Per definizione la terapia occupazionale, definita anche ergoterapia, e in inglese occupational therapy, è una disciplina riabilitativa che utilizza la valutazione e...

Alzheimer e Parkinson, le potenzialità dell’A.I.

La malattia di Alzheimer rappresenta la più frequente patologia neurodegenerativa ed è responsabile del 60% delle demenze. La prevalenza della malattia aumenta...

Controllare e gestire ferie e permessi

La gestione del personale ricopre per l’azienda un ruolo importante, specialmente se questa opera nel settore socio- sanitario. Il costo del lavoro...

MY NEWSROOM

Controllare e gestire ferie e permessi

La gestione del personale ricopre per l’azienda un ruolo importante, specialmente se questa opera nel settore socio- sanitario. Il costo del lavoro...

Un’innovazione concentrata sul futuro dello scenario socio sanitario

Lo sguardo di CBA Group In Italia assistiamo a un grande fermento nel settore socio sanitario: la popolazione invecchia sempre più, contemporaneamente...

Protezione dati e privacy in RSA

In seguito alle nuove disposizioni europee in ambito di privacy, la Regione Lombardia abbandona i sistemi SOSIA WEB e CDI WEB, nati...

Non preoccuparti della comunicazione web!

Raggiungi i tuoi clienti ovunque con il tuo sito web!