Express delivery and free returns within 21 days

SCOPRI LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

|

CONTATTACI ORA 06/66013885

Gestire (al meglio) la cronicità

Avatar
Bruna Lombardi
Direttore Dipartimento Medicina Fisica e Riabilitativa Azienda USL Toscana Centro Membro CdP SIMFER

La “condizione di cronicità” è uno stato di alterazione della salute che si protrae nel tempo, dovuta a una o più situazioni morbose. La caratteristica più frequentemente associata alla presenza di patologie croniche è la limitazione funzionale, che si traduce in disabilità di entità variabile. Nel mondo ci sono oltre un miliardo di persone con disabilità e cronicità. Le due condizioni non si equivalgono, ma quando coesistono si moltiplica la complessità. La prevalenza della disabilità è in aumento, a causa dell’incremento globale delle condizioni di malattia cronica, legate alla più lunga spettanza di vita e alle migliori strategie diagnostico-terapeutiche. I dati ISTAT indicano che in Italia le persone che vivono in condizione di disabilità sono due milioni e seicentomila, pari al 4,8% della popolazione. Una percentuale che raggiunge il 44,5% nella fascia di età con più di 80 anni.

Con lo spostamento in avanti delle aspettative di vita cresce l’impatto delle patologie croniche e la conseguente disabilità. In questo approfondimento affrontiamo gli aspetti salienti della questione con la dott.ssa Lombardi, direttore del Dipartimento di Medicina Fisica e Riabilitativa della USL Toscana Centro

È quindi evidente che le patologie croniche, e la disabilità che ne consegue, sono in progressiva crescita, il che comporta un notevole impegno di risorse, richiedendo continuità di assistenza per periodi di lunga durata e una forte integrazione dei servizi sanitari con quelli sociali. Circa l’85% dei bilanci sanitari regionali è rappresentato da costi legati alle patologie croniche e alla loro gestione, e sappiamo che la Sanità rappresenta un onere di costo pari a circa l’80% dei bilanci regionali.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

Non preoccuparti della comunicazione web!

Raggiungi i tuoi clienti ovunque con il tuo sito web!

“Viva!”: la settimana della rianimazione cardiopolmonare

Quando una persona è colpita da arresto cardiaco (AC) le sue possibilità di sopravvivenza dipendono da chi gli è accanto. L’assenza di...

Che giorno è oggi? Racconto di un’esperienza

Declinare i concetti di persona-ambiente-occupazioni in un Centro Servizi per anziani è oltremodo complesso, perché il fare dell’uno influisce in maniera continua,...

L’Ai e l’Alzheimer

È di questi giorni la notizia di una sperimentazione avviata dall’Istituto San Giovanni Di Dio Fatebenefratelli di Genzano (Roma) e Igea PharmaNV,...

MY NEWSROOM

Non preoccuparti della comunicazione web!

Raggiungi i tuoi clienti ovunque con il tuo sito web!

Monitorare i costi del personale

Quando si parla di controllo di gestione e costi aziendali, è fondamentale il focus sugli indicatori delle risorse umane, in particolar modo...

Le soluzioni Arjo per la demenza, basare le cure sul corpo e sulla mente

Oggi quasi 50 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di demenza e questa condizione colpisce...

Alimentazione e incontinenza

L’alimentazione incide notevolmente sull’incontinenza urinaria. Diversi studi hanno dimostrato come il miglioramento delle abitudini alimentari e la riduzione del peso corporeo riducano...