Express delivery and free returns within 21 days

SCOPRI LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

|

CONTATTACI ORA 06/66013885

Pronti alla sfida con il cambiamento

Avatar
Gabriella Casu
Ufficio di presidenza AITO, terapista occupazionale Istituto di Riabilitazione Santa Maria Bambina di Oristano

In quale modo i terapisti occupazionali possono essere coinvolti nella promozione di un’alimentazione sana? Nel 2008, l’American Journal Occupational Therapy (AJOT) ha pubblicato un articolo che illustrava come i servizi di Terapia Occupazionale potrebbero promuovere la salute e occuparsi di Prevenzione primaria (prevenire le malattie croniche prima che ci sia una diagnosi) e secondaria (prevenire, fermare o rallentare la progressione della malattia dopo che è stata diagnosticata). Nell’articolo è spiegato come il terapista occupazionale può lavorare nell’istruzione e nella formazione in merito alle abitudini alimentari, al livello di attività e alla prevenzione delle disabilità secondarie, specialmente con l’obesità. Molti altri studi hanno esplicitato il ruolo del terapista occupazionale nella prevenzione e promozione della salute.

La terapia occupazionale e la promozione di un’alimentazione sana. Nelle pagine che seguono ci addentreremo nel perché potremmo definire fondamentale il ruolo di questo professionista analizzando l’impatto del suo intervento sugli ospiti delle strutture residenziali

Un recente articolo di giornale dello scorso febbraio sul Journal of Environmental Research in Public Health (Morris, Jenkins, 20181) ha confermato quanto sopra riportato. Gli autori hanno affermato che terapisti occupazionali e fisioterapisti, se adeguatamente formati, possono incentivare prevenzione e promozione della salute. La promozione della salute può essere definita come l’applicazione di una varietà di metodi per l’educazione e la mobilitazione dei membri della comunità nelle azioni utili a risolvere problemi di salute inerenti la comunità.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

“Viva!”: la settimana della rianimazione cardiopolmonare

Quando una persona è colpita da arresto cardiaco (AC) le sue possibilità di sopravvivenza dipendono da chi gli è accanto. L’assenza di...

Che giorno è oggi? Racconto di un’esperienza

Declinare i concetti di persona-ambiente-occupazioni in un Centro Servizi per anziani è oltremodo complesso, perché il fare dell’uno influisce in maniera continua,...

L’Ai e l’Alzheimer

È di questi giorni la notizia di una sperimentazione avviata dall’Istituto San Giovanni Di Dio Fatebenefratelli di Genzano (Roma) e Igea PharmaNV,...

Monitorare i costi del personale

Quando si parla di controllo di gestione e costi aziendali, è fondamentale il focus sugli indicatori delle risorse umane, in particolar modo...

MY NEWSROOM

Monitorare i costi del personale

Quando si parla di controllo di gestione e costi aziendali, è fondamentale il focus sugli indicatori delle risorse umane, in particolar modo...

Le soluzioni Arjo per la demenza, basare le cure sul corpo e sulla mente

Oggi quasi 50 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di demenza e questa condizione colpisce...

Alimentazione e incontinenza

L’alimentazione incide notevolmente sull’incontinenza urinaria. Diversi studi hanno dimostrato come il miglioramento delle abitudini alimentari e la riduzione del peso corporeo riducano...

Progetti innovativi e sviluppo consapevole

Competenza, solidità e storicità ecco le peculiarità di CBA Group, la software house trentina che oggi annovera oltre 130 collaboratori, un investimento...