Progetto “La forza sia con voi!”

Dato che la sarcopenia è una condizione prognosticamente sfavorevole, ma reversibile, è importante valutarla all’ingresso dell’ospite in RSA. Infatti, la percentuale di soggetti affetti può essere ridotta o la condizione migliorata mediante la realizzazione in un intervento riabilitativo-motorio finalizzato a un recupero funzionale [1], combinato o meno a un’adeguata integrazione alimentare [2-3]. Inoltre, considerata la correlazione fra sarcopenia, BMI (Body Mass Index – Indice d massa corporea, rapporto tra peso, espresso in kg, il quadrato dell’altezza, espressa in m) e rischio di cadute, il miglioramento del pool proteico muscolare e della relativa forza, migliorerebbe la qualità di vita dei residenti, impedendo così l’instaurarsi di condizioni di fragilità e di riduzione dell’autonomia nello svolgimento delle AVQ (attività della vita quotidiana).

Gestire la sarcopenia è un’operazione importante, soprattutto se in riferimento agli ospiti di RSA. In questo approfondimento il nostro esperto, Giorgio Leoni del Gis di AIFI, ne presenta i termini, le cause e le modalità di intervento, concentrandosi su quanto realizzato all’interno della Fondazione A. Poretti e A. Magnani ONLUS di Vedano Olona

Nel 2010 viene pubblicato il report dell’European Working Group on Sarcopenia in Older People (EWGSOP) che descrive cosa sia la sarcopenia (una perdita combinata di massa muscolare scheletrica e della sua funzione) e come debba essere fatta la sua diagnosi [4]. Dalla letteratura sul tema [5-10] si evince che la sarcopenia nel paziente istituzionalizzato è una tematica ancora scarsamente affrontata soprattutto dal punto di vista terapeutico. Lo scopo principale di questo studio è stato di valutare la presenza di sarcopenia all’interno della RSA (Fondazione A. Poretti e A. Magnani ONLUS di Vedano Olona – VA) al giorno 04.01.2016 (fig. 1), al fine di procedere nei soggetti sarcopenici con uno studio di intervento nutrizionale [2- 3] e/o riabilitativo-motorio [11-12]. Materiali e metodi Il presente progetto consta di due fasi.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

Integrità e professionalità, i risultati di una survey

La mancanza di integrità nel mondo della salute è un problema che porta a danni maggiori rispetto ad altri settori della società...

La tecnologia per superare il distanziamento

Nell’ambito delle misure adottate dal Governo per il contenimento e la gestione dell’emergenza, che stiamo vivendo in queste settimane, c’è anche quella...

Scompenso cardiaco, non trascuriamo le priorità

L’innovazione tecnologica, abbinata al progredire della conoscenza scientifica in campo medico, ha portato a una migliorata capacità di trattamento degli stati acuti...

Occhi puntati sulle RSA

Qual è il ruolo delle RSA in questa emergenza Covid-19? L’evolversi della situazione epidemiologica da COVID-19, in queste settimane ha drammaticamente messo...

MY NEWSROOM

Controllare e gestire ferie e permessi

La gestione del personale ricopre per l’azienda un ruolo importante, specialmente se questa opera nel settore socio- sanitario. Il costo del lavoro...

Un’innovazione concentrata sul futuro dello scenario socio sanitario

Lo sguardo di CBA Group In Italia assistiamo a un grande fermento nel settore socio sanitario: la popolazione invecchia sempre più, contemporaneamente...

Protezione dati e privacy in RSA

In seguito alle nuove disposizioni europee in ambito di privacy, la Regione Lombardia abbandona i sistemi SOSIA WEB e CDI WEB, nati...

Non preoccuparti della comunicazione web!

Raggiungi i tuoi clienti ovunque con il tuo sito web!