Mangiare sano, cosa c’è sulla tavola degli over 65?

Quali sono i criteri da rispettare per una sana ed equilibrata alimentazione nell’anziano? Le raccomandazioni da applicare alla dieta dell’anziano sono le stesse che si applicano a soggetti di diverse classi di età. Bisognerebbe rispettare uno schema alimentare della dieta mediterranea con un quantitativo calorico totale fornito per il 40-60% da carboidrati, < 30% di lipidi 15- 18% di proteine.

All’invecchiamento sono correlate modifiche di composizione corporea, metabolici e di funzionalità che vanno considerate nella scelta alimentare dell’anziano. Quali sono i cambiamenti più tipici e significativi e cosa comportano a livello nutrizionale? Con l’invecchiamento assistiamo a un cambiamento della composizione corporea che vede un incremento della quota di tessuto adiposo e una diminuzione di massa magra. È frequente la presenza di osteoporosi, così come sono frequenti l’edentulia e l’alterazione di sensi del gusto e dell’olfatto. Per questi motivi gli anziani tendono a eliminare alcuni alimenti in quanto non riescono più ad apprezzarne il sapore.

Un corretto stile alimentare è fondamento di un buon invecchiamento. Sulla base di questa evidenza abbiamo chiesto alla dott.ssa Migliaccio, segretario generale di SISA (Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione) di illustrarci quali sono le buone regole alimentari a sostegno della salute degli over 65. Nell’analisi dell’esperta scopriremo poi quanto il mangiar “bene” sia una raccomandazione valida per tutti

Come soddisfare le richieste nutrizionali specifiche dell’anziano? Cercando di ottimizzare l’apporto dei nutrienti mediante una dieta variata che comprenda tutti i macro e micronutrienti fondamentali per il benessere dell’organismo a qualsiasi età. Tuttavia, poiché come già menzionato, con l’aumentare delle decadi di vita si può avere un’alterazione sia del senso del gusto che dell’olfatto bisognerà cercare di offrire alimenti invitanti, non monotoni anche preparati con modalità di cottura diverse.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!