RSA, al fianco del paziente fragile

Fragilità, non autosufficienza e disabilità: le sfide odierne delle RSA. Luigi Bergamaschini

Per effetto dei mutamenti demografici e del costante ridimensionamento della rete ospedaliera le RSA negli ultimi 30-40 anni hanno dovuto mettere in atto un forte cambiamento passando pro- gressivamente da una prevalente fun- zione di “protezione e assistenza” all’an- ziano rimasto solo, tipica della Case di riposo negli anni ‘70, a quella di tutela e cura della persona fragile, non autosufficiente.

Nel corso di un evento organizzato in Regione Lombardia saranno premiate le RSA che entreranno a far parte del network dei Bollini RosaArgento. Con l’occasione abbiamo raccolto le voci del dott. Bergamaschini e della dott.ssa Merzagora, presidente di Onda, l’Osservatorio Nazionale per la Salute della Donna, che da queste pagine ci presenta una nuova iniziativa


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!