Ulcere da decubito, di cosa stiamo parlando?

Ulcere da decubito. Di cosa stiamo parlando? Le ulcere da decubito, note anche come piaghe da decubito o lesioni da pressione, sono lesioni tissutali di difficile guarigione con possibile evoluzione necrotica, qualora l’intervento terapeutico non sia efficace. Sono interessati sia gli strati superficiali della cute (epidermide e derma) sia gli strati sottocutanei, fino a raggiungere nei casi più gravi la muscolatura e le ossa.

Una delle problematiche più comuni all’interno delle strutture residenziali, le ulcere da decubito, possono essere estremamente fastidiose e di complessa gestione, soprattutto se non trattate adeguatamente. In questa intervista al dott. Aloisini entriamo nel merito della loro origine, del come prevenirle e del come gestirle al meglio  

Una lesione da decubito è la conseguenza diretta di una elevata o prolungata pressione, superiore ai 32 mm di mercurio, esercitata sulla cute e sui tessuti sottocutanei, che causa uno stress meccanico dei tessuti ed una strozzatura dei vasi sanguigni.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!