Prevenire è meglio che curare

“Un certo grado di perdita d’osso è inevitabile con l’avanzare dell’età, fa parte cioè della condizione umana, al di là del sesso, della razza, del clima o della dieta”. Nell’affermazione “prevenire è meglio che curare” si inserisce anche la necessaria prevenzione rivolta al fenomeno osteoporotico: non dimentichiamo infatti che un osso fragile è preda di fratture anche per traumi relativamente lievi.

Parliamo di osteoporosi. In un interessante libro pubblicato di recente si affronta una questione di fondamentale importanza: la prevenzione. Seguiamo il prof. Busin in questa analisi del perché sia oggi più che mai importante porvi l’accento

Nel volume Osteoporosi della Mayo Clinic, edito dalle Edizioni Sporting Club Leonardo da Vinci (Fig.1), che abbiamo personalmente curato nell’edizione italiana, il concetto di prevenzione viene ampiamente enfatizzato proprio perché comporta l’intervento di più soggetti, non necessariamente medici, che possono contribuire al benessere delle nostre ossa, senza però mai dimenticare che i principali artefici di questo percorso virtuoso siamo noi stessi.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!