Il percorso del Virtual Dementia Tour®

  1. Introduzione

 Il Rapporto Mondiale Alzheimer 2016 “Migliorare l’assistenza sanitaria alle persone con demenza” evidenzia l’attualità del tema della demenza nella nostra società e le prospettive di evoluzione nei prossimi anni. Le statistiche a livello globale indicano che nel mondo si registrano 47 milioni di persone affette da una forma di demenza e questa cifra è destinata a quasi triplicare entro il 2050. I costi globali della demenza sono cresciuti da 604 miliardi di dollari nel 2010 a 818 miliardi di dollari nel 2015 (+35,4%) e si stima che in soli tre anni verranno raggiunti i mille miliardi di dollari (+ 65,6%).

Obiettivo del progetto è quello di arrivare ad una nuova percezione del mondo della demenza attraverso un apprendimento esperienziale individuale. Si tratta, e lo scopriremo nelle pagine che seguiranno, di uno strumento utile a favorire un supporto alle persone che ne sono affette e/o a chi se ne prende cura. Vediamo di cosa si tratta  

Di questi, i costi medici diretti rappresentano circa il 20%, mentre i costi dell’assistenza formale e di quella informale rappresentano ciascuno il 40% del totale. In Italia il tema è quanto mai centrale, in quanto il nostro Paese risulta il più longevo d’Europa, con 13,4 milioni di ultrasessantenni (pari al 22% della popolazione) e un recente comunicato stampa del Censis individua in Italia 600.000 malati di Alzheimer e le persone che vivono la demenza sono oltre 1.200.000.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!