Terapia occupazionale con il cavallo

Le attivita che, fino alla recente emanazione delle linee guida sugli Interventi Assistiti con gli Animali, venivano indicate come pet therapy, a ben vedere, rappresentano progetti, di fatto, piu complessi e sfaccettati. Gli animali da compagnia, come dimostrato da talune pubblicazioni scientifiche – ancora esigue numericamente ma certamente autorevoli –, offrono un concreto ausilio nell’ottenimento della salute e del benessere dell’uomo. Di tale rilevante contibuto, siamo ben consapevoli noi terapisti occupazioanli.

La comunicazione tra cavallo e persona avviene principalmente tramite il canale gestuale, senza la necessità di un approccio verbale. Questo tipo di scambio relazionale risulta particolarmente idoneo a favorire la libera iniziativa anche dei pazienti meno propensi ad instaurare un dialogo

La nostra professione – volta, peculiarmente, a riabilitare le persone per mezzo delle occupazioni di vita quotidiana – ormai da tempo si giova di un insostituibile alleato: il cavallo. Questo nobile e maestoso animale, a tal proposito, permette di disporre di un ventaglio di svariate occupazioni ed attivita per fini riabilitativi.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!