Open Day per le RSA RosaArgento

Un Open Day dedicato alle RSA ‘RosaArgento’. Di cosa si tratta? In occasione della Giornata mondiale sulla consapevolezza degli abusi sulle persone anziane indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanita (OMS) per il 15 giugno 2018, Onda ha deciso di organizzare il 1° Open Day in collaborazione con le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) del Network Bollini RosaArgento 2017-2018, rete di strutture che si distingue per l’impegno nei confronti della salute degli anziani non autosufficienti, con l’obiettivo di promuovere una maggiore attenzione sull’importanza di una corretta presa in carico della persona anziana e delle sue fragilita e di far conoscere presso la popolazione i servizi erogati per gli ospiti e le loro famiglie.

L’iniziativa promossa da Onda è stata organizzata in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza degli abusi sulle persone anziane indetta dall’OMS (15 giugno). “Un modo per sottolineare un esempio positivo e virtuoso di attenzione al benessere degli ospiti e alla tutela della loro dignità” commenta il presidente dell’Osservatorio che poi si sofferma con noi a discutere di altre iniziative

Come si svolge l’Open Day? Durante la giornata le 99 RSA del Network potranno aprire le porte alla popolazione organizzando, a seconda delle diverse possibilita, visite guidate all’interno della struttura, iniziative ed eventi gratuiti per promuovere la propria attivita all’esterno, rivolgendosi alle persone anziane e alle loro famiglie. A partire dal 28 maggio 2018 sul sito www.bollinirosargento. it gli utenti potranno consultare i servizi offerti da ciascuna struttura tramite il supporto di un apposito motore di ricerca creato ad hoc per l’iniziativa.

Quale l’obiettivo che ONDA si prefigge di raggiungere? Tramite questo primo Open Day Onda desidera mettere in luce le RSA con i Bollini RosaArgento come esempio positivo e virtuoso di attenzione al benessere degli ospiti e alla tutela della loro dignita.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!