Il cavallo “nelle” RSA

La Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, denominato ICF (International Classification of Functioning), pubblicata nel Maggio 2001 dall’OMS, definisce lo stato di salute delle persone dichiarando che l’individuo “sano” si identifica come “individuo in stato di benessere psicofisico”.

Proporre e portare avanti un’attività assistiva con il cavallo rappresenta un esempio estremamente interessante del come l’interazione con gli animali sia in grado di apportare significativi giovamenti ai pazienti delle strutture. Vediamo di cosa sono capaci questi straordinari animali

Cio consente di prendere in esame sia le persone che le loro situazioni di vita quotidiana, in relazione al contesto ambientale, e di caratterizzare l’individuo non solo come persona avente malattie o disabilita, ma soprattutto evidenziandone l’unicita e la globalita.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!