Catetere venoso, attenti alle infezioni

Negli ultimi anni la Sanità Pubblica ha dato sempre più valore, attraverso collaborazioni e convenzioni, al settore extraospedaliero per favorire un miglioramento sia quantitativo che qualitativo del sistema sociosanitario. Ad oggi le strutture extraospedaliere rappresentano sul territorio una realtà importante, visto il progressivo invecchiamento della popolazione, la riduzione dei tempi di degenza e una politica di contenimento-riduzione dei costi propria dell’assistenza sanitaria pubblica.

In un sistema in cui l’invecchiamento della popolazione impone un deciso aumento dei ricoveri in strutture extraospedaliere, la gestione di accessi vascolari centrali (CVC e PICC) diventa un’operazione a cui prestare molta attenzione a causa del forte rischio di infezioni correlate. In questo approfondimento analizzeremo il perché è importante non trascurare nulla

Le strutture private devono promuovere e garantire adeguati standard assistenziali attraverso l’adozione di programmi di sorveglianza e di prevenzione delle infezioni, che ad oggi rappresentano una delle principali cause d’impatto economico sia in termini di costi per l’aumento del tasso di ospedalizzazione di questi pazienti,


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!